BLOG

Malé, la vivace capitale delle Maldive

Malé, capitale Maldive

 

Malé è la capitale della Repubblica delle Maldive ed è la sede del potere esecutivo, legislativo e giudiziario delle Maldive. La città di Malé è anche la capitale finanziaria e commerciale del Paese. Di conseguenza i principali uffici governativi, le banche e le imprese si trovano qui. Malé è una delle città più densamente popolate del mondo (su 2 kmq vivono circa 75 mila persone), ospita locali e una folta comunità di stranieri ed è particolare perché è l’unica al mondo ad occupare un’intera isola. In questa capitale che galleggia nel mezzo dell’Oceano Indiano, risiede l’aeroporto internazionale, è scalo obbligato per chi arriva nell’arcipelago.

Quando si arriva alle Malé e l’aereo si prepara all’atterraggio le prime cose che si vedono sono un insieme di atolli a forma di cerchi irregolari, adagiati su un mare cristallino che lasciano trasparire fondali ricchi di vita. Si ammira un’enorme distesa d’acqua sconosciuta e misteriosa e tutto d’un tratto appare Malé, la Capitale, ricca di palazzi e grattacieli che ricoprono l’isola fino a lambire il mare.

Il governo delle Maldive, oltre ad aver portato a 45 metri il limite d’altezza degli edifici, ha avviato la costruzione e bonifica di isole satellite alla capitale, in grado di ospitare migliaia di abitanti ed i servizi essenziali. Sta infatti nascendo una seconda Malé a nord dell’aeroporto internazionale, da qui il nome di Hulhumalé per alleviare la congestione della capitale.
Con la stessa opera di “bonifica”, già in passato sono state realizzate intorno a Malé, addirittura delle isole satellite destinate a deposito di rifiuti e petrolio.

 

Visitare Malé e cosa vedere nella capitale delle Maldive

Se le vostre vacanze alle Maldive vi hanno permesso di avere alcune ore di tempo libere, potete dedicarvi ad un piccolo tour della capitale. La visita di Malé richiede un paio di ore. Le numerose moschee ed i principali luoghi d’interesse infatti, si trovano tutti a poca distanza l’uno dall’altro.
Naturalmente chi ha più tempo a disposizione (caldo permettendo), potrà percorrere i circa 5 km di perimetro dell’isola (a piedi in meno di 2 ore) per scoprire qualche angolo sfuggito al veloce sviluppo edilizio.
Che sia all’inizio o alla fine del vostro soggiorno, vale sempre la pena visitare Malé e trascorrerci alcune ore per rendersi conto che le Maldive sono per tutti i gusti davvero! Caotica e brulicante di scooter ed auto, Malé si sviluppa intorno alla cupola dorata della più grande moschea del Paese.

 

Grande moschea del venerdì, Malé

 

Se avete già letto il precedente articolo che parlava di cosa portare alle Maldive, vediamo insieme adesso alcuni luoghi d’interesse da visitare a Malé:

  • Grande Moschea del Venerdì: l’imponente cupola dorata della Grande Moschea del Venerdì che domina lo skyline di Malé, è diventata un vero e proprio simbolo della città. È la moschea più grande del paese.
  • Boduthakurufaanu Magu: è la strada litoranea che tutti i visitatori percorreranno perché qui si trona la stazione dei dhoni che arrivano dall’aeroporto e ci sono i pontili dove attraccano le imbarcazioni provenienti dai resort vicini.
  • Hokuru Miskiiy (antica Moschea del Venerdi): è la moschea più antica del Paese. Si tratta di una imponente struttura realizzata in pietra corallina sulla quale sono incise decorazioni e versetti del Corano.
  • Jumhooree Maidhaan: passeggiando sulla litoranea Boduthakurufaanu Magu si arriva alla piazza principale di Malé, riconoscibile dall’alta bandiera della della Repubblica Maldiviana che sventola. Qui risiedono tutti gli edifici governativi ed il quartier generale della guardia nazionale (al quale non è ammesso fare foto).
  • Mercato del pesce: uno spettacolo da non perdere dove è caratteristico vedere il gran viavai dei pescatori portare il pescato del giorno (soprattutto tonni) per venderlo sui banchi, dal vicino porto.
  • Mercato della frutta: a poca distanza dal mercato del pesce, sorge quello ortofrutticolo con cocchi, banane, foglie di betel e molto altro. L’affollato mercato incarna lo spirito più autentico delle Maldive dove la gente arriva da tutto il Paese per vendere e acquistare frutta e ortaggi.
  • Mulee-Aage Palazzo Presidenziale: è un palazzo costruito nel XX secolo come residenza presidenziale. Non fu sempre utilizzato come residenza, ma ospitò anche uffici governativi.
  • Museo Nazionale: il National Museum realizzato grazie al contributo della Cina non spicca in quanto a raffinatezza ed estetica. Tuttavia ospita un’eccellente collezione di reperti che narrano la storia di queste isole remote.
  • Whale Submarine: attrazione ideale per chi non soffre di claustofobia e fra poco capirete il perché. Si tratta di un sommergibile (adatto anche a famiglie con bambini superiori ai 3 anni) che offre ai passeggeri la possibilità di ammirare i fondali marini e i pesci, fino ad una profondità di 35 metri.
  • Tomba di Mohammed Thakurufaanu: l’uomo che nel XVI secolo liberò le Maldive dai portoghesi.
  • National Art Gallery: all’interno del National Art Gallery sorgono la National Library (biblioteca nazionale) e diversi centri culturali. La struttura è adibita a spazio espositivo dedicato all’arte maldiviana.
  • Artificial Beach: il lungomare orientale di Malé funge da centro ricreativo della capitale. Qui sorge una piccola e graziosa spiaggia artificiale con numerosi caffè e fast food.
  • Monumento al tetrapode: riproduzione gigante dei frangiflutti che impedirono allo tsunami del 26 dicembre del 2004 di distruggere la città. I tetrapodi infatti sono blocchi di cemento lunghi circa 1 metro che sono collocati uno accanto all’altro in file e strati fino a formare barriere alte alcuni metri. I tetrapodi presentano fenditure che permettono il passaggio di acqua marina, ma proteggono le rive dal mare in burrasca. Queste strutture sono così care ai maldiviani, che esiste anche il monumento.

 

Cerca un volo per Malé

 

La capitale maldiviana è indiscutibilmente la migliore località dove incontrare gente del posto e conoscere la loro cultura. I mercati affollati, le case variopinte, i teashops (dove gustare deliziosi short eats: stuzzichini tipici della cucina locale), sono alcune delle cose che rimarranno fissate indelebilmente nei vostri ricordi.

The following two tabs change content below.

Francesca Maglione

Fondatrice di Viaggi per Sub ®. Subacquea con la passione per la natura. Non vado mai in vacanza senza pinne, maschera e macchina fotografica subacquea. In vacanza il mio motto è: visitare, fotografare, nuotare, assaggiare, scoprire.

Ultimi post di Francesca Maglione (vedi tutti)

COS'È VIAGGI PER SUB®?
Viaggi per Sub è il portale n. 1 in Italia di immersioni e viaggi sub.

COSA POSSIAMO FARE PER TE?
Aiutiamo i subacquei a risparmiare tempo, proponendo un'accurata selezione di offerte di diving center e tour operator subacquei, in un unico sito.
---------------

Le condizioni di prenotazione delle immersioni e dei viaggi presenti sul sito, fanno riferimento rispettivamente ai tour operator e operatori subacquei indicati nelle singole offerte, alla voce "Organizzato da".

© Copyright 2014 - 2020 - Viaggi per Sub ® di Francesca Maglione
è il portale n. 1 in Italia di immersioni e viaggi per subacquei
info@viaggipersub.it - P.IVA 02191680699 Privacy policy - Cookie Policy