BLOG

Isola di Giannutri

Isola di Giannutri

Isola di Giannutri

Giannutri è la più piccola, più meridionale e affascinante delle isole dell’Arcipelago Toscano. Fa parte del Comune di Isola del Giglio in provincia di Grosseto. È un’isola calcareo-dolomitica e si trova infatti a 12 km a sud del promontorio dell’Argentario, e rappresenta anche il punto più a sud della Regione Toscana.

Nel centro di Giannutri in inverno, gli abitanti residenti sono circa 9 (ma gravitano sull’isola un totale di circa 25 persone), che si occupano prevalentemente della manutenzione del territorio stesso. Ad agosto invece sull’isola soggiornano anche fino a 500 persone.

A Giannutri sono presenti 5 alture e la più alta è Poggio Capel Rosso 89,4 s.l.m. L’isola ha una caratteristica forma a mezzaluna, è lunga 3 km e larga poco più di 500 metri, ed ha una superficie di circa 2,6 km².  È coperta in gran parte da macchia mediterranea e foreste di leccio e fa parte del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano e risulta area protetta.

A causa della sua conformazione, la sua scarsa altitudine e la mancanza di acqua dolce, fino a prima della realizzazione del dissalatore, l’isola di Giannutri si trovò disabitata per molti secoli perché trovandosi in mare aperto e avendo un territorio quasi piatto che non permetteva rifugi naturali in caso di incursioni dei pirati.

Giannutri, resti della villa Romana

L’Isola di Giannutri visse il suo momento di massimo splendore nell’epoca degli antichi romani, quando la famiglia dell’imperatore Nerone fece costruire un approdo e una magnifica villa (in prossimità di Cala Maestra), di cui oggi sono visibili e visitabili (con una Guida autorizzata) soltanto i resti archeologici.

Una volta che si arriva a Giannutri ci si rende subito conto che non è un’isola come le altre, sia per dimensioni, sia per conformazione naturale. Percorrendo i suoi sentieri si ha subito la sensazione di conoscere i veri padroni dell’isola, ovvero i numerosi esemplari di gabbiani reali che, insieme a quelli dell’Isola di Montecristo, vivono e nidificano questa parte meridionale dell’Arcipelago Toscano.

Oltre la presenza di numerose colonie di uccelli marini, durante le traversate dall’isola alla terraferma, in questo mare protetto che rientra anche nel cosiddetto Santuario dei Cetacei Pelagos, gli incontri con tartarughe marine (Caretta Caretta), delfini e balene, sono rari, ma possibili.

Dove fare il bagno a Giannutri?

A Giannutri la costa è rocciosa e frastagliata e quindi non si presta alla balneazione, tranne che nelle due insenature naturali accessibili ai visitatori e che fungono anche da porticcioli:

  • CALA MAESTRA (a nord-ovest)
  • CALA SPALMATOIO (a sud-est)

Entrambe queste spiagge sono costituite da ciottoli misti di sabbia e sassi, oppure è possibile sdraiarsi sulla banchina di cemento. A Giannutri esistono anche altre baie dove fare il bagno, ma l’accesso è consentito soltanto ai residenti, come:

  • Cala volo di notte
  • Cala dello Schiavo (Cala Schiavone)
  • Cala del Lino
  • Caletta di Scirocco (Cala Scirocco o il Calettino)
  • Cala Brigantina
  • Costa dei Grottoni (Cala dei Grottoni)
  • Cala Ischiaiola
  • Cala Maestra
  • Cala dello Scoglio (Cala dello Spogno)
  • Cala dei Piemontesi
  • Cala di San Francesco (Cala del Cannone).

Visitare Giannutri: regole da seguire

Essendo Giannutri un’area naturale protetta, l’accesso all’isola è limitato da alcune regole. In primo luogo, al momento dell’emissione del biglietto del traghetto, è necessario pagare all’Ente Parco un ticket di 4 €, in vigore tutto l’anno.
Il ticket, consente ai visitatori di balneare nelle calette di Cala Maestra e Cala Spalmatoio e di transitare liberamente e senza guida nel sentiero che unisce le due baie. Ai visitatori è vietato uscire dal percorso autorizzato (cosiddetto “corridoio”), pena il pagamento di una sanzione amministrativa.
È inoltre vietato:

  • disturbare animali
  • raccogliere fiori / piante / minerali
  • cacciare
  • accendere fuochi
  • fare campeggio libero
  • lasciare liberi i propri animali domestici
  • abbandonare rifiuti.

La visita all’interno dell’isola di Giannutri, cioè lungo gli altri sentieri, per motivi di tutela ambientale consentita soltanto a coloro che partecipano alle visite guidate (naturalistiche e archeologiche) insieme ad una Guida Ambientale autorizzata dal Parco.

Anche le attività in mare attorno all’isola sono regolamentate dall’Area Marina Protetta. In particolare:

  • NELLA ZONA 1: nella cosiddetta zona rossa, vige il divieto di pesca, di ancoraggio, di transito, di immersioni e di balneazione.
  • NELLA ZONA 2: vige il divieto di pesca

Come raggiungere Giannutri

È possibile raggiungere Giannutri in due modi, a seconda dell’esperienza che desideri fare:

Arrivare a Giannutri in traghetto

Il traghetto per arrivare a Giannutri parte da Porto Santo Stefano e la durata del tragitto dura circa 1 ora. La partenza è generalmente prevista alle 10 di mattina ed il ritorno 16. In estate le partenze del traghetto sono giornaliere, mentre durante il resto dell’anno, la frequenza delle corse è ridotta. Il costo del traghetto varia dalla stagione e dal giorno della settimana, ma approssimativamente il prezzo A/R è di 25 € / persona.

Arrivare a Giannutri con un tour in barca (per fare immersioni e snorkeling)

Se invece di approdare sull’isola, preferisci fare un giro dell’isola in barca per tuffarti nelle più belle baie accessibili soltanto con una barca, allora ti suggerisco di prenotare un full day dall’Argentario con questo diving center di Porto Ercole.

 

Snorkeling all'Argentario

Potrai infatti soggiornare comodamente sul promontorio dell’Argentario e partire da Porto Santo Stefano o da Porto Ercole, alla volta dell’esplorazione di Giannutri e del Giglio per un’intera giornata (con pranzo a bordo) e con la possibilità di fare snorkeling guidato e alcune fra le più belle immersioni subacquee in Italia.

Isola di Giannutri, cosa fare

Se sei in possesso del brevetto sub, potrai prenotare un full day in partenza da Porto Ercole che comprende 2 immersioni (pranzo, bevande e snack). Mentre se non hai il brevetto da sub, ma ami fare snorkeling, avrai una tariffa scontata che comprende sempre pranzo, bevande, snack e utilizzo dell’attrezzatura da snorkeling.

Vuoi saperne di più sullo snorkeling e immersioni a Giannutri?

Cosa vedere e fare a Giannutri

1) Visita alla Villa Romana

Nell’area nord-ovest dell’isola si trova il sito archeologico che conserva i resti della Villa Romana costruita tra il I e il II secolo d.C. dalla famiglia Domizi/Enobarbi. Il sito è visitabile accompagnati da una Guida autorizzata e la visita dura circa 45 minuti.

Giannutri, rovine della villa Romana

2) Visita naturalistica fra i sentieri e le calette

Accompagnati da una Guida ufficiale, è possibile addentrarsi nei sentieri che si diramano verso Montemario, oppure verso il faro di Punta del Capel Rosso. Con questo itinerario ci si troverà immersi nel silenzio della natura, ad osservare scogliere a picco sul mare e si potrà avvistare la misteriosa isola sommersa di Zanara.

Puoi scoprire tutti i segreti del territorio dell’Isola di Giannutri, acquistando questa completa guida illustrata su Amazon.

3) Fare il bagno a Cala Maestra e Cala Spalmatoio

È possibile fare il bagno (senza essere accompagnati da una Guida locale) soltanto nelle suddette due baie. Qui è consigliabile portarsi dalla terraferma tutto l’occorrente per trascorrere una giornata all’aria aperta e al sole. In fondo a questo articolo troverai ulteriori consigli dettagliati.

4) Trekking

L’unico sentiero che i visitatori possono percorrere senza essere accompagnati da una Guida autorizzata, è il “corridoio” che collega Cala Maestra a Cala Spalmatoio. Per fare trekking e visitare tutti gli altri sentieri interni, è necessario prenotare una Guida. Con questo affascinante itinerario completamente circondati dal blu del mare, si osserveranno i resti degli approdi romani, i resti della gloriosa villa romana e la profumata e bassa macchia mediterranea.

5) Birdwatching

Giannutri offre scenari mozzafiato a chi ama praticare birdwatching. Sia gli esperti, sia gli osservatori occasionali, non resteranno delusi. L’isola si trova proprio sulle rotte degli uccelli migratori che attraversano il Mediterraneo per spostarsi fra Europa e Africa. Per la grande numerosità di esemplari di gabbiani reali, Giannutri è conosciuta con l’appellativo di “isola dei gabbiani”.

6) Il faro

Il faro colorato a bande bianche e rosse (per aumentarne la visibilità) fu costruito sulla scogliera dei Grottoni, nel versante meridionale dell’isola di Giannutri nel 1861, ma divenne operativo soltanto nel 1883.
Un tempo, nell’edificio rettangolare alla base del faro era presente anche l’abitazione dei custodi. Il tratto di costa del faro che si può osservare dal mare è suggestivo e spettacolare.

Faro di Giannutri

7) Diving e Snorkeling

Se si vuole “evadere” dalle due uniche calette affollate, è possibile fare snorkeling a Giannutri con una delle barche che partono per i full day snorkeling, con pranzo, bevande e snack a bordo. Come spiegato nella mia precedente guida su cosa fare e vedere a Porto Ercole, dall’Argentario infatti, partono tutte le settimane le barche che, con guide snorkeling e diving autorizzate, permettono di fare questi itinerari nelle bellissime acque di Giannutri in totale relax.

Porto Ercole, immersioni

8) Immersioni subacquee

La natura calcarea dell’Isola di Giannutri regala delle acque eccezionalmente trasparenti. Inoltre la ricca biodiversità di queste acque, la presenza di alcuni relitti sui fondali (relitto Anna Bianca e relitto Nasim) rendono questi fondali unici e con un richiamo di subacquei da tutto il mondo! Prenotando uno dei centri che fanno sia immersioni a Giannutri, sia immersioni diving all’Argentario, è possibile andare alla scoperta delle bellezze di questi fondali, partendo da Porto Ercole a bordo di barche che organizzano full day diving, con pranzo, bevande, snack, bagno, doccia calda bordo e noleggio attrezzatura.

Vuoi saperne di più sullo snorkeling e immersioni a Giannutri?

Dove dormire a Giannutri

L’Isola di Giannutri è senza grandi strutture ricettive, senza macchine e senza strade asfaltate.
Soggiornare a Giannutri è sicuramente un’esperienza unica: una piccola isola, circondati dal mare, immersi nel silenzio della natura e lontani dalla mondanità. Sull’isola di Giannutri non ci sono hotel, ma è possibile dormire in appartamenti oppure bed & breakfast. A Giannutri è vietato il campeggio.

Di seguito puoi dare un’occhiata alle case vacanza di Giannutri e prenotabili direttamente oppure tramite Booking:

Se sei interessato a prenotare su Booking una delle suddette case vacanze a Giannutri, consulta il modulo di ricerca su Booking per verificare disponibilità e prezzi.

Sul comparatore prezzi Tripadvisor invece, oltre le suddette case vacanze, si trovano anche:




Consigli per la visita a Giannutri

Se stai programmando la tua visita a Giannutri in giornata e in traghetto, è consigliabile portare con te: uno zainetto con acqua e viveri, cappellino, scarpette da scoglio e crema solare senza oxybenzone.
Se ami la natura e vuoi immortalare scorci unici, porta con te la macchina fotografica, una videocamera subacquea, maschera subacquea, pinne e snorkel e binocolo. Se hai in programma una visita con una Guida autorizzata, ti saranno utili anche un paio di scarpe comode e leggere (invece delle infradito).

Se invece hai in programma di trascorrere la tua giornata a Giannutri partendo con un full day da Porto Ercole (per fare snorkeling e diving), oltre il costume da bagno, la crema solare e un cappellino, non serve nient’altro! Al pranzo, alla merenda e alle bevande ci penserà lo staff della barca.

The following two tabs change content below.

Francesca Maglione

Ideatrice di Viaggi per Sub ®. Sono la prima travel blogger italiana specializzata nel mondo dei viaggi diving. Aiuto i subacquei (e chi sogna di diventarlo) a trovare le migliori offerte e i viaggi da vivere sotto il pelo dell’acqua, in Italia e all’estero.

Ultimi post di Francesca Maglione (vedi tutti)

Francesca Maglione
Ciao! Mi chiamo Francesca Maglione e sono la prima travel blogger italiana specializzata nel mondo dei viaggi diving.
Attraverso Viaggi per Sub ®, aiuto i subacquei (e chi sogna di diventarlo), a trovare nuove stimolanti avventure da vivere sotto il pelo dell’acqua.
Sei pronto a tuffarti nel blu?


Libri sulla subacquea

COS'È VIAGGI PER SUB®?
Viaggi per Sub® è il blog n.1 in Italia che aiuta i subacquei e chi sogna di diventarlo, a trovare nuove stimolanti avventure da vivere sotto il pelo dell’acqua.

COSA TROVI SU VIAGGI PER SUB®?
Su Viaggi per Sub trovi un'esclusiva selezione di offerte di diving center e tour operator subacquei, in un unico sito.

---------------

Le condizioni di prenotazione delle immersioni e delle vacanze presenti sul sito, fanno riferimento rispettivamente ai tour operator subacquei e operatori turistici indicati nelle singole offerte sub, alla voce "Organizzato da".

© Copyright 2014 - 2022 - Viaggi per Sub ® di Francesca Maglione
è il blog n. 1 in Italia di immersioni e viaggi per subacquei
info@viaggipersub.it - P.IVA 02191680699 Privacy policy - Cookie Policy - Disclaimer - Aggiorna le impostazioni personali sui cookie