BLOG

Arcipelago Toscano: quante e quali sono le isole Toscane

Arcipelago Toscano

L’Arcipelago Toscano si trova fra la costa Toscana e della Corsica ed è composto da 12 isole, di cui 7 isole maggiori, 6 isole minori e numerosi isolotti, secche e scogli affioranti. È un territorio di grande rilevanza naturalistica e per questo motivo viene tutelato dal 1996 dall’omonimo parco, sia nella parte marina, sia in quella terrestre.

Quest’area è bagnata da quattro mari: il Mar Ligure, il Mar Tirreno, il Canale di Corsica e il Canale di Piombino. Tutte le isole dell’Arcipelago Toscano fanno parte del Santuario Pelagos dei mammiferi marini: un’area marina protetta che si estende per 90.000 kmq, istituita grazie a un accordo tra Italia, Principato di Monaco e Francia.

La particolare distribuzione delle isole e la loro conformazione geologica, ha favorito nei secoli, la nascita ed il mantenimento di endemismi e condizioni ambientali uniche, riconosciute anche dall’Unesco, che rappresentano un prezioso patrimonio per l’Italia.

Con i suoi 56.766 ettari di mare e 17.887 ettari di terra, l’Arcipelago Toscano rappresenta il più grande parco marino d’Europa. Le isole dell’arcipelago fanno parte delle province di Livorno e Grosseto e ricadono sotto ben undici Comuni.

Arcipelago Toscano: curiosità, leggenda e realtà

La suggestiva bellezza delle Isole Toscane, non poteva che attrarre storie e leggende. Attorno all’Arcipelago infatti ruota una leggenda molto singolare.

“Si narra infatti che la Dea della bellezza Venere, emergendo dalle meravigliose acque del Tirreno, abbia perso la collana che portava al collo. In questo modo, le sette perle che formavano la collana, caddero in mare e diventando le sette isole dell’Arcipelago Toscano”.

La realtà però, è che ciascuna delle isole della Toscana, ha una propria unicità dal punto di vista ambientale, storico e culturale. La forma ed il paesaggio sono influenzati da un’antichissima storia geologica e mineralogiche, come testimonia anche il Parco Minerario dell’Elba. Il clima mediterraneo ed i fattori geologici hanno determinato la presenza di alcune specie vegetali e animali endemiche, presenti solo in queste isole.

L’unico elemento che accomuna queste isole Toscane è che sono tutte coinvolte dai flussi turistici e nel settore della pesca. Inoltre nonostante alcune isole siano disabitate, sono tutte visitabili, sebbene alcune di esse siano sottoposte ad un regime di tutela più stringente rispetto alle altre.

Arcipelago Toscano

Fauna marina dell’Arcipelago Toscano

Il mare dell’arcipelago toscano cela nelle sue profondità ricchezze insospettabili. Partecipando ad una delle escursioni di whale watching ad esempio, si possono osservare infatti: delfini di varie specie, orche marine, capodogli e balenottere.

Se invece ami andare sott’acqua e fare immersioni, potrai fare diving all’Elba o nelle altre isole dell’Arcipelago Toscano. Oltre numerosi relitti subacquei, potrai incontrare: barracuda, murene, corvine, palamite, cernie, dentici, aragoste, gorgonie rosse e gialle, polpi scorfani, spugne, ricciole, astici, gronghi, Cerianthus, musdee, gamberetti, una varietà incredibile di specie di nudibranchi, i rari pesci luna, saraghi umbraculum mediterraneum, coloratissimi anemoni di mare, nuvole di Anthias, Savalia Savaglia, stelle marine e la bellissima stella gorgone (astrospartus mediterraneus).

Quelle nell’Arcipelago Toscano, sono senza dubbio alcune fra le migliori immersioni subacquee in Italia.

Isole Toscane

Isole maggiori dell’Arcipelago Toscano

Le 7 isole maggiori hanno una superficie complessiva di 295 km² e la popolazione totale ammonta a 34.054 persone. Il punto più alto dell’Arcipelago Toscano è il Monte Capanne (all’Elba), con 1.018 m s.l.m.

Isola d’Elba

L’Elba è la più grande fra le isole Toscane e con i suoi 223 km² è la terza isola italiana, dopo Sicilia e Sardegna. Amministrativamente fa parte della provincia di Livorno ed è suddivisa in 7 Comuni: Portoferraio, Campo nell’Elba, Capoliveri, Marciana, Marciana Marina, Porto Azzurro e Rio (quest’ultimo nato nel 2018 dalla fusione dei due comuni Rio Marina e Rio nell’Elba).

L’Elba insieme a tutte le altre isole dell’arcipelago toscano, fa parte dell’omonimo parco nazionale. L’isola è famosa per le sue bellissime spiagge e calette, per i suoi fondali marini meravigliosi che attraggono numerosi subacquei ogni anno e per il suo territorio ricco di storia. Le cose da fare e vedere all’Elba sono numerose, a partire da: snorkeling, immersioni subacquee, trekking, qualsiasi sport acquatico e visita delle antiche miniere.

Isola del Giglio

L’Isola del Giglio è un Comune italiano sparso, di circa 1300 abitanti, che prende il nome dall’omonima isola dell’Arcipelago Toscano. Appartiene alla provincia di Grosseto e comprende anche l’Isola di Giannutri. Le attività più praticate all’Isola del Giglio sono: snorkeling, immersioni subacquee, escursioni in barca, passeggiate e trekking nei numerosi sentieri, da cui si gode dei panorami mozzafiato sull’arcipelago.
Sono da visitare i due paesi: Giglio Castello (un suggestivo borgo medievale che sorge sulle alture collinari) e Giglio Porto (dove c’è l’unico porto dell’isola: piccolo e pittoresco, con case multicolore e acqua limpidissima).

Isola di Capraia

l’Isola di Capraia è la terza per grandezza fra le isole Toscane dell’arcipelago ed è situata nel canale di Corsica (più vicina alle coste della Corsica che a quelle Toscane). È un’isola di origine vulcanica, con alte coste rocciose e assenza di spiagge ed è considerata la più “selvaggia” dell’Arcipelago Toscano.
Capraia è un piccolo paradiso dal punto di vista geologico, perchè è frutto di eruzioni e stratificazioni laviche. L’isola fa parte anche del santuario Pelagos, che è l’area marina protetta più grande d’Europa. Proprio per questa ragione, nelle acque intorno a Montecristo è possibile avvistare mammiferi marini come delfini, balenottere, capodogli e addirittura le foche monache!

Isola di Montecristo

Fra tutte le isole dell’Arcipelago Toscano, Montecristo è una delle più fortemente tutelate. Per la tutela della biodiversità ed il patrimonio ambientale estremamente fragile, dal 2019 le visite su quest’isola Toscana sono consentite soltanto a 2000 persone all’anno e con guida turistica autorizzata. L’Isola di Montecristo è completamente montuosa con suggestive rocce a picco sul mare.

Isola di Pianosa

Tra le isole della Toscana, Pianosa è quella più vicina all’Elba. Deve il suo nome alla caratteristica che più contraddistingue quest’isola: ovvero il territorio completamente pianeggiante. Il punto più alto di Pianosa infatti, misura soltanto 29 metri s.l.m.
L’isola presenta numerose testimonianze del periodo Neolitico, dell’Età del Bronzo e dell’epoca Romana. Proprio per queste numerose testimonianze storiche, Pianosa è sottoposta a particolari vincoli archeologici e paesaggistici.
Sull’isola era presente un carcere e dopo la sua chiusura, l’intero territorio è in fase di riorganizzazione per consentire la fruibilità dei percorsi e sentieri, assieme ad una guida turistica autorizzata.

Isola di Giannutri

L’Isola di Giannutri è la più meridionale delle isole Toscane, a sud del Monte Argentario. Se la tua vacanza ti porta all’Argentario infatti, una visita, dello snorkeling o delle immersioni diving a Giannutri sono sicuramente fra le più suggestive cose da fare a Porto Ercole.
Buona parte dell’isola non è visitabile (fatta eccezione per i turisti che decidono di soggiornare presso l’isola stessa).

Per i visitatori giornalieri invece, è reso visitabile in autonomia soltanto un tratto di sentiero che collega due calette principali: cala Maestra e cala Spalmatoio, dove è possibile fare il bagno senza limitazioni. Il resto dell’isola di Giannutri, è soggetto a forti restrizioni e visitabile soltanto con una guida turistica autorizzata.

Isola di Gorgona

L’Isola di Gorgona è la più piccola isola dell’Arcipelago Toscano, situata proprio di fronte a Livorno. È raggiungibile con il traghetto e le visite sono previste per un numero di persone contingentate e accompagnate da una guida locale, presso sentieri individuati dall’Ente Parco.

Sull’isola di Gorgona, oltre un minuscolo paese di pescatori arroccato sulla roccia, è presente un carcere di detenzione, i cui ospiti contribuiscono al mantenimento delle caratteristiche ambientali dell’isola.

Isole minori dell’Arcipelago Toscano

Isola di Palmaiola

L’Isola di Palmaiola è una delle isole minori dell’Arcipelago Toscano. È un piccolo isolotto che si trova a circa 3 km dall’Elba e che riveste un grande interesse naturalistico, essendo un importante sito di nidificazione di molte specie di uccelli marini, come la berta maggiore ed il raro gabbiano corso. Fa parte del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano ed il suo nome derica dalla presenza della “palma nana”, ad oggi ancora presente, ma soltanto con alcuni esemplari arbustivi sul versante nordoccidentale dell’isola.

Isola di Cerboli

L’Isola di Cerboli, è una delle piccole isole della Toscana che, assieme a Palmaiola, si trova nel canale di Piombino. Dista 8 km dall’Elba e amministrativamente parlando, fa parte del Comune di Rio. Cerboli è un’isola disabitata sottoposta a vincoli ambientali rigidissimi e fa parte del Parco nazionale dell’Arcipelago Toscano.  Gli unici segni di un lontano passaggio dell’uomo sono: qualche rudere abbandonato e una piccola cava dismessa.

Formiche di Grosseto

Le Formiche di Grosseto sono 3 isolotti che si trovano davanti alla costa grossetana e al Parco Naturale della Maremma. Molto apprezzate dai subacquei, questi isolotti si ergono bruscamente da un fondale profondo circa 100 metri. Formichino, Formica Media e Formica Grande (questi sono i nomi dei 3 isolotti), si trovano a circa 28 km da Porto Santo Stefano, sul Monte Argentario.

The following two tabs change content below.

Francesca Maglione

Ideatrice di Viaggi per Sub ®. Sono la prima travel blogger italiana specializzata nel mondo dei viaggi diving. Aiuto i subacquei (e chi sogna di diventarlo) a trovare le migliori offerte e i viaggi da vivere sotto il pelo dell’acqua, in Italia e all’estero.

Immagini e link di affiliazione da Amazon Product Advertising API

Francesca Maglione
Ciao! Mi chiamo Francesca Maglione e sono la prima travel blogger italiana specializzata nel mondo dei viaggi diving.
Attraverso Viaggi per Sub ®, aiuto i subacquei (e chi sogna di diventarlo), a trovare nuove stimolanti avventure da vivere sotto il pelo dell’acqua.
Sei pronto a tuffarti nel blu?


COS'È VIAGGI PER SUB®?
Viaggi per Sub® è il blog n.1 in Italia che aiuta i subacquei e chi sogna di diventarlo, a trovare nuove stimolanti avventure da vivere sotto il pelo dell’acqua.

COSA TROVI SU VIAGGI PER SUB®?
Su Viaggi per Sub trovi un'esclusiva selezione di offerte di diving center e tour operator subacquei, in un unico sito.

---------------

Le condizioni di prenotazione delle immersioni e delle vacanze presenti sul sito, fanno riferimento rispettivamente ai tour operator subacquei e operatori turistici indicati nelle singole offerte sub, alla voce "Organizzato da".

© Copyright 2014 - 2024 - Viaggi per Sub ® di Francesca Maglione
è il blog n. 1 in Italia di immersioni e viaggi per subacquei
info@viaggipersub.it - P.IVA 02191680699 Privacy policy - Cookie Policy - Disclaimer - Aggiorna le impostazioni personali sui cookie