BLOG

Relitto Thistlegorm

Interno del relitto Thistlegorm

Nei primi anni ’50 Jacques-Yves Cousteau scoprì la posizione di una nave affondata nel Golfo di Suez senza rivelarne mai a nessuno le coordinate.

Solo successivamente, nel 1996 uno skipper israeliano ha reso nota la posizione della stessa nave che poi è diventato uno dei relitti più visitati del Mar Rosso.

 

Storia del relitto del Thistlegorm

Stiamo parlando del relitto del Thistlegorm.
Si tratta di una nave mercantile britannica lunga 130 metri e larga 18 metri, varata il 5 aprile del 1940 e adibita al trasporto di rifornimenti di materiale bellico destinato alle truppe inglesi.

Salpata da Glasgow, il famoso relitto del Thistlegorm affondò nel 1941 nella zona di Sha’ab Ali nel Golfo di Suez, mentre si dirigeva verso Alessandria d’Egitto.
Dopo essere stata colpita la notte tra il 5 e il 6 ottobre del 1941 da un gruppo di bombardieri tedeschi s’innescarono una serie di incendi e di forti esplosioni, che causarono la morte di 9 dei 39 componenti dell’equipaggio.
I sopravvissuti si misero in salvo sulle scialuppe.

Il Thistlegorm affondò sotto il colpo dell’unica bomba che colpì la stiva n° 4 carica di munizioni esplosive, nei pressi della barriera corallina di Sha’ab Alì, nel Golfo di Suez, Sinai occidentale.

Il relitto del Thistlegorm oggi

Oggi il Thistlegorm è considerato uno dei 5 relitti più belli del mondo.
Il relitto riposa ora alla profondità di 30-32 metri e solo la poppa risulta inclinata a causa dell’esplosione che ha completamente sezionato lo scafo.

All’interno delle stive visitabili è presente parte del carico di approvvigionamenti che trasportava: carri armati leggeri, armi, munizioni, camionette, vagoni ferroviari, motociclette, jeep. Il carico è perfettamente riconoscibile, nonostante le incrostazioni coralline presenti.
Alcune delle parti del carico però: file di stivali di gomma, casse di champagne, molte munizioni e altro ancora, oggi sono completamente depredati da subacquei con pochi scrupoli. Nonostante questo però, vale sempre la pena di fare delle immersioni sul relitto del Thistlegorm per lo scenario coinvolgente ed emozionante.

Intorno al relitto, nuotano pesci stanziali, pesce pelagico, ed è facile incontrare anche cernie, murene, pesci angelo, pesci balestra, dentici, barracuda.

Immersioni sul relitto del Thistlegorm

L’immersione, date le particolari condizioni che spesso si verificano sul sito (forte corrente o visibilità limitata), dovrebbe essere riservata a subacquei con esperienza ed in possesso di un brevetto avanzato. Normalmente la visita del relitto si effettua in due immersioni.

  1. Nella prima immersione si visita il perimetro dello scafo per vedere la grande elica a circa 32 metri di profondità, la poppa devastata dall’esplosione, scatole di munizioni, cavi, due carri armati leggeri.
    Si può vedere inoltre la prua, con la cabina del capitano, due vagoni ferroviari e il grande argano dell’ancora.
  2. La seconda immersione invece, si può dedicare alla penetrazione di due stive del relitto a prua, completamente aperte su un lato e generalmente nuotando in fila indiana. Le stive contengono: automobili, motociclette, ricambi aerei, casse di fucili, ecc…

I subacquei che hanno avuto la fortuna di immergersi sul Thistlegorm più volte a distanza di anni, hanno notato purtroppo lo stato di deterioramento del relitto, dovuto soprattutto alle bolle dei subacquei che restano intrappolate nelle stive del relitto, corrodendone le strutture.

 

 

Guida ai relitti del Mar Rosso

The following two tabs change content below.

Francesca Maglione

Fondatrice di Viaggi per Sub ®. Subacquea con la passione per la natura. Non vado mai in vacanza senza pinne, maschera e macchina fotografica subacquea. In vacanza il mio motto è: visitare, fotografare, nuotare, assaggiare, scoprire.

Ultimi post di Francesca Maglione (vedi tutti)

Francesca Maglione
Ciao, mi chiamo Francesca Maglione!
Dal 2012 aiuto i subacquei a risparmiare tempo nella ricerca della propria vacanza ideale, con una selezione gratuita di immersioni e viaggi diving, curata da me.
Ho conosciuto "fuori e dentro" l'acqua (quasi) tutti i professionisti con cui collaboro, quindi te li posso consigliare per esperienza personale e diretta. :)
Sono laureata in Economia del Turismo e quando non pianifico nuovi viaggi, mi occupo di Digital Marketing.



Che subacqueo sei?


COS'È VIAGGI PER SUB®?
Viaggi per Sub è il portale n. 1 in Italia di immersioni e viaggi sub.

COSA POSSIAMO FARE PER TE?
Aiutiamo i subacquei a risparmiare tempo, proponendo un'accurata selezione di offerte di diving center e tour operator subacquei, in un unico sito.
---------------

Le condizioni di prenotazione delle immersioni e dei viaggi presenti sul sito, fanno riferimento rispettivamente ai tour operator e operatori subacquei indicati nelle singole offerte, alla voce "Organizzato da".

© Copyright 2014 - 2020 - Viaggi per Sub ® di Francesca Maglione
è il portale n. 1 in Italia di immersioni e viaggi per subacquei
info@viaggipersub.it - P.IVA 02191680699 Privacy policy - Cookie Policy