BLOG

Nosy Be. Cosa vedere e fare sull’isola dei profumi

Spiaggia Nosy Be

Isola di Nosy Be

L’Isola di Nosy Be, il cui nome significa “Isola Grande”, è un’isola vulcanica che si trova nel canale del Mozambico, a 8 km dalla costa nord-occidentale del Madagascar. Ha una superficie di 300 km² ed il punto più alto dell’isola è Lokobe, con i suoi 450 m s.l.m. Il capoluogo di Nosy Be è Andoany, anche nota come Hell-Ville, che sorge sulla costa sud dell’isola ed è il principale centro abitato.

Nosy Be è circondata da un arcipelago di altre isole minori, fra cui: Nosy Komba (famosa per il lemure ed il macaco), Nosy Sakatia, Nosy Tanikely, Nosy Mitsio, Nosy Raty, Nosy Fanihy, Nosy Faly, Nosy Mamoko e Nosy Iranja. Sono inoltre presenti numerosi altri isolotti disabitati.

Nosy Be è il più grande tesoro del Paese, anello di congiunzione fra il selvaggio territorio inesplorato delle foreste del Madagascar ed il conosciuto paradiso del turismo subacqueo e marittimo con le sue spiagge tropicali da sogno.

Nosy Be. Dove si trova

A seconda della stagione, negli “acquari naturali” dell’Isola di Nosy Be, si possono ammirare: lo squalo balena, megattere, tartarughe marine, nudibranchi, squalo leopardo, mante, murene, pesci pappagallo, barracuda, dentici, cernie e diverse specie di delfini. Nosy Be è la destinazione ideale per i subacquei che vogliono fare una vacanza diving in Madagascar o per chi sogna di avvistare squali balena e megattere!

Nelle foreste invece, fra la vegetazione fitta e selvaggia, vivono: molluschi, rettili, anfibi uccelli marini, crostacei, lemuri, pipistrelli, camaleonti e moltissime altre specie animali. Fra gli animali più bizzarri, merita di essere menzionata la Stumpffia pygmaea (endemica di Nosy Be) che, con il suo peso di appena 0,2 grammi e la lunghezza di 10–12 mm, è conosciuta come una delle rane più piccole del mondo.

L’isola di Nosy Be ospita anche 945 ettari di mangrovie e ben 11 laghi vulcanici, importanti come risorsa d’acqua per le coltivazioni e ottimo habitat per i coccodrilli. A Nosy Be inoltre si trova la Riserva Naturale di Lokobe: una delle cinque riserve naturali integrali del Madagascar.

Natura, mare e clima a Nosy Be

Qui la natura primordiale ha dato alla luce il suo meglio sia sott’acqua, sia sulla terraferma. L’Isola di Nosy Be infatti vanta ben il 5% delle specie animali e vegetali al mondo (l’80 % delle quali endemiche, ovvero che vivono soltanto in questo luogo).
A Nosy Be alcuni animali sono molto noti, come: lemuri, balene megattere, tartarughe marine, squali balena, coralli marini, nudibranchi, gechi e camaleonti. Inoltre l’isola è famosa anche per i caratteristici alberi di baobab e ben 12 mila varietà di piante!

Anche sott’acqua c’è una straordinaria biodiversità con una ricca barriera corallina che circonda l’arcipelago dell’isola, la terza al mondo per varietà di antozoi.
Se ti stai domandando com’è il mare a Nosy Be, continua a leggere qui sotto, perché semplicemente dipende dalla stagione dell’anno:

  • Da aprile a maggio: grazie alla presenza di plancton in mare aperto, è possibile incontrare i grandi filtratori, fra cui lo squalo balena.
  • Da giugno a luglio: mare limpido e trasparente.
  • Da agosto ad ottobre: inizia la stagione del whale watching. Le megattere migrano a Nosy Be per accoppiarsi o partorire.
  • Da ottobre a dicembre: il mare ricomincia a riempirsi di plancton e le probabilità di avvistamento delle megattere è all’ordine del giorno!
  • Da gennaio a metà marzo: sono i mesi sconsigliati a causa delle piogge.

L’Isola di Nosy Be ha delle temperature miti che oscillano fra i 20° ed il 33° gradi. Tuttavia, se vuoi organizzare la tua vacanza a Nosy Be, è assolutamente sconsigliata la stagione umida delle piogge, da dicembre a marzo.
Se vuoi conoscere le caratteristiche del mare e delle temperature, mese, per mese, ti consiglio di approfondire leggendo questa guida su quando andare a Nosy Be. Scoprirai nel dettaglio: quando andare e quando evitare di partire e… perché no: scoprirai anche le migliori stagioni per fare immersioni subacquee!

Squalo balena

(Tredici) cose da fare e vedere a Nosy Be

1) Nosy Iranja

Nosy Iranja è una delle isole più belle al mondo. Si tratta di 2 isole: Iranja Be e Iranja Kely (la più piccola), collegate da una sottile lingua di sabbia che diventa visibile grazie al fenomeno della bassa marea. Durante la bassa marea infatti, è possibile fare una suggestiva passeggiata sulla sottile lingua di sabbia che unisce le due isole. In cima a Nosy Iranja è possibile ammirare un faro costruito da Gustavo Eiffel.

2) Parco nazionale di Lokobe

Il parco di Lokobe è una riserva naturale integrale costituito da una fitta foresta pluviale. Si arriva passando dalle mangrovie con la piroga e dopo una breve sosta sulla spiaggia, si parte a piedi e accompagnati da una guida esperia, alla scoperta di questo paradiso terrestre.
La particolarità di questo parco è che questo è l’unico luogo dove si trovano determinate specie di animali (unico luogo rispetto all’intero Madagascar e anche rispetto all’ìsola di Nosy Be), come ad esempio il Maki Macaco (o lemure nero) ed il Lepilemur (il lemure notturno).
Inoltre si trovano rare specie di uccelli (il martin pescatore, il gufo del Madagascar), camaleonti, le rane più piccole del mondo, più di 80 specie di rettili, fra cui il boa malgascio.

Nosy Be. Pipistrello nel Parco Lokobe

3) Nosy Sakatia

Chiamata anche l’isola delle Orchidee per la grande varietà di orchidee endemiche del Madagascar che vedono il momento di massima bellezza e fioritura fra aprile e luglio. Una gita in barca a Nosy Sakatia ti offrirà la possibilità di fare snorkeling e nuotare accanto alle tartarughe verdi giganti. L’isola è famosa per le sue piscine naturali situate sotto la Montagna Sacra.

4) Nosy Fanihy

Piccola isola nera e vulcanica che fa contrasto con la piccola spiaggia soleggiata di sabbia bianca e di forma allungata. Ideale per trascorrere alcune ore in completo relax e per dedicarsi allo snorkeling esplorando la bellissima barriera corallina dell’isola.
L’isola è disabitata dall’uomo, ma abitata da diverse specie di uccelli marini.

5) Piantagione di cacao Millot

Il viaggio alla scoperta della piantagione di cacao, è un tuffo nel passato per esplorare la più antica e grande piantagione di cacao del Madagascar. Fondata da Lucient Millot nel 1904, fornisce a tutt’oggi, il miglior cacao biologico per i cioccolatieri di tutto il mondo. Le piante di cacao sono ospitate in 1500 ettari di terreno dove, nel periodo della raccolta, lavorano circa 800 persone. Qui si trovano anche piante di pepe e vaniglia e attività di distilleria di Ylang-Ylang, Vetiver, Patchouli e Verbena.

Madagascar, piantagione di cacao

6) Cascata sacra di Nosy Be

Con un tour nell’entroterra, sarai sicuramente accompagnato a visitare le cascate di Nosy Be. Nonostante il tratto di strada sterrata necessario per arrivare in questo posto, l’atmosfera che si trova qui (con pochi turisti e la sola popolazione locale), è impagabile. Numerosi bambini locali sgomiteranno per farti da guida o potrai ammirarli mentre si arrampicano e saltano giù nel laghetto d’acqua dolce formato dalla cascata. Oltre la cascata, vale la pena soffermarsi ad ammirare anche tutta la vita che ruota attorno a questo luogo.

7) Whale watching

L’avvistamento dei cetacei è una cdelle attività più attese durante l’anno a Nosy Be! Ad aprile e maggio c’è la probabilità di incontrare lo squalo balena. Da agosto ad ottobre invece, si è nel pieno della stagione del whale watching. Le megattere migrano a Nosy Be per accoppiarsi o partorire.
Successivamente, da ottobre a dicembre, gli avvistamenti di balene megattere sono all’ordine del giorno!

8) Albero sacro

Il luogo che protegge l’albero sacro è l’anima profonda di Nosy Be. È un posto curioso con piante dalle caratteristiche lunghe radici che cadono dal cielo e affondano nella terra. L’Albero Sacro Mahatsinjo è un enorme ficus Bengalensis sempre verde, adornato con stoffe colorate bianche e rosse, simbolo di preghiera e gratitudine.
L’albero nella sua totalità copre una superficie di circa 5000 m² e i suoi rami e le radici creano una cupola di oltre 50 mt di diametro ed è considerato patrimonio culturale del popolo dei Sakalava.
Ai piedi dell’albero sacro di Nosy Be si trovano offerte come: miele, rhum e corna di zebù. Per visitare questo luogo è richiesto un abbigliamento decoroso.

9) Visita della città di Hell-Ville

Hell-Ville, rinominata ufficialmente Andoany dopo l’indipendenza ottenuta dal Madagascar nel 1960, è il principale centro abitato dell’isola di Nosy Be. Sorge sulla costa sud dell’isola ed è il capoluogo amministrativo di Nosy Be. È una città movimentata, dinamica e chiassosa fin dalle prime luci dell’alba, con il suo mercato colorato (il “Bazar Be”), i motorini fatiscenti, i carri trainati dagli zebù, i bambini chiassosi, i venditori di qualsiasi cosa ed i risciò carichi di turisti curiosi. Vicino al porto di Hell-Ville, si respira ancora un’aria coloniale con grandi cannoni ancora puntati verso il mare.

Nosy Be. Rovine coloniali di Hell-Ville

10) Giro in Quad

Con un giro in quad è possibile fare un tour guidato dell’entroterra. Passando per le piantagioni di cacano e Mont Passot, si arriva anche a visitare la cascata sacra. Il quad è il mezzo migliore per visitare l’entroterra di Nosy Be, fatto di strade sterrate difficilmente percorribili diversamente.

11) Nosy Komba

Nosy Komba (che tradotto significa “l’isola dei lemuri”) è una piccola isola vulcanica del Madagascar, situata tra Nosy Be e la costa nord-occidentale dell’isola madre. L’isola si trova precisamente a sud di Nosy Be, è di origine vulcanica. L’altro nome dell’isola è Nosy Ambariovato (che significa: l’isola circondata dalle rocce).
Nosy Komba è famosa per l’artigianato locale e la presenza di una simpaticissima e folta colonia di lemuri macaco che popolano l’isola. Meta ambita dai turisti che soggiornano a Nosy Be, che arrivano qui in barca per trascorrere alcune ore in relax in spiaggia, ad ammirare i lemuri in libertà e ad esplorare le rovine di un vecchio villaggio francese che si trova sulla cima dell’isola.

12) Nosy Tanikely

Nosy Tanikely è un parco marino protetto con fondali ricchi di vita marina e spettacolari. È una minuscola isola che si trova a sud di Nosy Be ed è ideale per trascorrere mezza giornata all’insegna dello snorkeling e delle immersioni subacquee. L’escursione può essere prenotata con i “Beach Boys”, oppure con i diving center locali. Qui ti aspettano una spiaggia di sabbia fine e bianchissima e una barriera corallina intatta da lasciare senza fiato!

13) Tramonto di Mont Passot

Questo monte è famoso per il panorama, soprattutto all’ora del tramonto. Spesso la vista di questo tramonto viene venduto dai beach boys, all’interno di un tour dell’entroterra più ampio. Da qui si può godere di un tramonto mozzafiato su un paesaggio unico e da cartolina. Si ha una vista a 360° sul mare, sulle isole limitrofe e sui laghi vulcanici di Nosy Be.
Alla fine di una giornata di escursioni, è una tappa imperdibile!

Nosy Be, tramonto

Spiagge e mare a Nosy Be

La costa dell’isola è molto frastagliata e piena di baie. I colori delle spiagge di Nosy Be si differenziano a seconda dei punti dell’isola:

  • nella parte nord dell’isola, sono principalmente di sabbia fine e bianche come il borotalco;
  • nella parte a sud dell’isola invece, sono prevalentemente color bronzo-rossiccio.

Caratteristica più o meno comune a tutte le spiagge di Nosy Be, è il fenomeno dell’alta e bassa marea che, può far ritirare il mare fino a 300 metri. Si tratta di una caratteristica che non tutti i turisti apprezzano, ma è pur sempre un fenomeno incredibilmente affascinante!

Fra le più note spiagge di Nosy Be, ci sono:

  • la spiaggia di Ambaro (Ambaro beach, sulla parte occidentale dell’isola, quasi di fronte a Nosy Sakatia). Qui è presente un centro diving con staff italiano, che organizza: immersioni subacquee, uscite snorkeling nelle isole dell’arcipelago e uscite di whale watching.
  • la spiaggia di Andilana (Andilana beach, di sabbia bianchissima nella parte settentrionale dell’isola, in parte spiaggia libera e in parte spiaggia privata di un grande villaggio turistico italiano).
  • la spiaggia di Madirokely. Una delle più vivaci dell’isola. Anche da qui è possibile effettuare gite in barca e visitare le isole vicine.

 

Da Nosy Be è possibile raggiungere altre bellissime isole e spiagge dello stesso arcipelago dove trascorrere una giornata in completo relax, fra snorkeling, spiaggia e immersioni subacquee. Si tratta di: Nosy Iranja, Nosy Tanikely, Nosy Komba, Nosy Sakatia, Nosy Fanihy.

Nosy Be mare

Come arrivare a Nosy Be?

Dall’Italia è possibile arrivare a Nosy Be con volo diretto a Nosy be (aeroporto di Fascene) con voli da Milano e da Roma, operati dalla compagnia Neos.

Cosa mettere in valigia per un viaggio a Nosy Be

A Nosy Be le cose da vedere e fare sono davvero le più disparate. Ci si può dedicare al whale watching, alla tintarella, alle escursioni nelle foreste alla ricerca dei lemuri o alle immersioni subacquee. Per questo motivo, è importante mettere in valigia tutto quello che potrebbe essere utile in base alle attività che s’intendono svolgere.

Ecco una lista (non definitiva) di cose consigliate da portare a Nosy Be:

  • Scarpe da ginnastica / trekking / pantalone leggero (per tour, giri in quad, escursioni nella foresta)
  • Costume da bagno e ciabatte mare (naturalmente)
  • Crema solare con protezione medio-alta (possibilmente senza oxy……per evitare di impattare su coralli e sulla restante vita marina)
  • Giacca a vento, tipo k-way (ideale per tour ed escursioni in mare, come il whale watching)
  • Occhiali da sole
  • Cappello per il sole (da non dimenticare!)
  • Repellente antizanzare (importante)
  • Olio per il corpo contro i mosquitos delle spiagge (Es. Olio Johonson) L’olio per il corpo è l’unico rimedio contro i mosquitos (a Nosy Be li chiamano Mokafui).
  • Maglia per fare snorkeling in lycra
  • Maschera e pinne (per chi ama fare snorkeling)
  • Adattatore per la corrente
  • Medicinali classici per eventuali problemi intestinali o febbre
  • Sono utili: cerotti, disinfettanti e creme e antistaminici per lenire le punture di insetti (le farmacie nell’isola, potrebbero non essere proprio dietro l’angolo)
  • Chiavetta Usb e Memory Card aggiuntiva per la fotocamera (meglio portarle da casa, perché qui i prezzi di questi accessori sono fuori mercato)

In aggiunta, i subacquei dovranno mettere in valigia:

  • Logbook e brevetto sub
  • Computer subacqueo
  • Contatti del Dan Europe e assicurazione subacquea stipulata (è sempre consigliata)
  • Action cam subacquea
  • Maschera da sub
  • Sacca stagna da mare (da portare comodamente nelle uscite in barca)
  • La restante attrezzatura da sub, potrà essere portata da casa, o noleggiata presso uno dei diving center di Nosy Be.
    Ad esempio la muta da 3 mm è sufficiente. Da luglio a settembre, i più freddolosi potranno optare per un “sistema s strati” aggiungendo una maglia termica da sub, oppure indossare direttamente una muta da 5 mm)

Nosy Be: informazioni utili

Aeroporto

L’aeroporto di Nosy Be (Fascene) non è uno dei migliori e dei più organizzati. Te ne accorgerai tu stesso! All’arrivo, spesso il personale della dogana potrebbe chiedere dei soldi in cambio del “favore” di non aprire la valigia per un controllo, facendoti perdere inutili minuti preziosi che ti separano dal mare turchese! Non cedere alla tentazione di favorire questa “usanza” e consenti pure il controllo della tua valigia. Costumi e creme solari, non hanno mai procurato problemi ai turisti in arrivo!

Per entrare in Madagascar, e quindi anche a Nosy Be, viene richiesto il passaporto in corso di validità e che sia valido per almeno 6 mesi oltre alla data di ingresso nel paese. Il visto viene rilasciato in aeroporto all’arrivo e ha tariffe diverse in base alla durata della permanenza sull’isola.

Souvenir

A Nosy Be, (ma come dovrebbe essere in tutto il mondo a mio parere), al fine di tutelare l’habitat e la biodiversità, è vietato esportare: sabbia, conchiglie, animali e piante. Come souvenir invece, puoi acquistare accessori e oggetti proposti nelle bancarelle dei produttori artigianali nei mercati. Attenzione però ad alcuni materiali, come il legno e le pietre, per i quali sono necessarie delle certificazioni, rilasciate dal commerciante, per l’esportazione.

Nosy Be souvenir

Moneta

Dal 2005 la valuta ufficiale del Madagascar è l’Ariary (che ha sostituito il Franco Malgascio).
1 € = 4500 Ariary (variabile)
Anche se questa valuta è difficilmente reperibile in Italia, è consigliabile cambiarla in banca, o se non è possibile, si può cambiare in aeroporto, presso gli sportelli automatici in città o anche nel proprio hotel.
Prima dell’arrivo, è comunque consigliato chiedere al proprio hotel, se questo servizio di cambio valuta è disponibile. Le carte di credito potrebbero non funzionare.
Fatta eccezione di alcuni negozi di lusso e hotel della capitale, il pagamento con carta di credito è praticamente inesistente.
Agli sportelli ATM delle banche, presenti anche nel capoluogo di Hell-Ville e Ambatoloaka a Nosy Be, si p ossono prelevare fino a un massimo di 150 euro per volta esclusivamente con circuito Visa.

Salute

Per andare a Nosy Be, non è previsto alcun vaccino obbligatorio. Sebbene siano presenti cliniche e farmacie sull’isola, è consigliabile seguire comportamenti per evitare i classici disturbi del viaggiatore, come ad esempio i disordini intestinali (è altamente consigliato non usare il ghiaccio nelle bevande e bere soltanto acqua in bottiglia), le scottature solari, febbre.
È consigliabile stipulare un’assicurazione per subacquei e un’assicurazione medico-sanitaria che includa la copertura delle spese mediche, trasferimenti ed il rimpatrio.

The following two tabs change content below.

Francesca Maglione

Ideatrice di Viaggi per Sub ®. Sono la prima travel blogger italiana specializzata nel mondo dei viaggi diving. Aiuto i subacquei (e chi sogna di diventarlo) a trovare le migliori offerte e i viaggi da vivere sotto il pelo dell’acqua, in Italia e all’estero.

Immagini e link di affiliazione da Amazon Product Advertising API

Francesca Maglione
Ciao! Mi chiamo Francesca Maglione e sono la prima travel blogger italiana specializzata nel mondo dei viaggi diving.
Attraverso Viaggi per Sub ®, aiuto i subacquei (e chi sogna di diventarlo), a trovare nuove stimolanti avventure da vivere sotto il pelo dell’acqua.
Sei pronto a tuffarti nel blu?


COS'È VIAGGI PER SUB®?
Viaggi per Sub® è il blog n.1 in Italia che aiuta i subacquei e chi sogna di diventarlo, a trovare nuove stimolanti avventure da vivere sotto il pelo dell’acqua.

COSA TROVI SU VIAGGI PER SUB®?
Su Viaggi per Sub trovi un'esclusiva selezione di offerte di diving center e tour operator subacquei, in un unico sito.

---------------

Le condizioni di prenotazione delle immersioni e delle vacanze presenti sul sito, fanno riferimento rispettivamente ai tour operator subacquei e operatori turistici indicati nelle singole offerte sub, alla voce "Organizzato da".

© Copyright 2014 - 2024 - Viaggi per Sub ® di Francesca Maglione
è il blog n. 1 in Italia di immersioni e viaggi per subacquei
info@viaggipersub.it - P.IVA 02191680699 Privacy policy - Cookie Policy - Disclaimer - Aggiorna le impostazioni personali sui cookie